Lasciatevi sorprendere ancora una volta dalla RossiniMania del CIMP

Siamo alla vigilia della presentazione di un’altra coinvolgente creazione RossiniMania, anticipata qualche giorno fa, a Pesaro, in occasione dell’inaugurazione della Nuova Biblioteca Comunale di Baia Flaminia, intitolata a Braille, le carte da gioco.

mele

L’idea del progetto è partito dalle classi della scuola secondaria di primo grado, dell’Istituto Comprensivo “Leopardi” di Pesaro: una ottantina di giovanissimi studenti, guidati dalla professoressa di Arte e Immagine Elena Avanzi, hanno aderito con entusiasmo, dando spazio alla creatività che, come un “fiume in piena”, ha raccontato con la bellezza dei colori vivaci, dei disegni semplici ma dai tratti decisi, messaggi artistici freschi ed originali che emozionano ancora di più se il filo conduttore è la valorizzazione e la cura del nostro patrimonio più grande: l’arte. Tutto questo traendo spunto dal genio musicale di Gioachino Rossini, di cui ricorre, quest’anno, il 150esimo della morte. Percorsi di ricerca diversi hanno prodotto molti elaborati tra i quali se ne sono selezionati alcuni presi in carico dagli studenti del Liceo Artistico “Mengaroni” che ha apportato con competenza, gli adattamenti grafici utili alla realizzazione delle carte da gioco RossiniMania e del “Mercante in Fiera”, per una edizione originale poiché tutta all’insegna della musica.

Incoraggiare le giovani generazioni a vedere opportunità professionali all’orizzonte, valorizzare i loro talenti, invitarli ad esprimerli, cimentarsi dal vero su un “compito di realtà”, credere nel loro futuro, sono alcuni dei valori che hanno spinto il team di docenti a lavorare senza risparmiare energie, creando una collaborazione tra allievi delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Proprio la scuola, infatti, è un luogo privilegiato insieme alla società civile, per la sensibilizzazione, la formazione e l’educazione dei nostri ragazzi. Rossini è la nostra storia e a Pesaro ha lasciato un’ importante eredità dedicata a coloro che intraprendono lo studio della musica. RossiniMania ci permette di ricercare un valore aggiunto: destinare il messaggio artistico a tutti, anche a coloro che vivono in situazioni fisiche di difficoltà. Ecco che il genio rossiniano reinterpretato dalle nuove sensibilità pesaresi, sarà al servizio dei momenti di svago di bambini e adulti ipovedenti e non vedenti, offrendo uno spazio privilegiato nella bellissima biblioteca comunale appena inaugurata.

Contiamo di presentarvi quanto prima i Bozzetti in una mostra espositiva in occasione del “non compleanno” di Rossini a fine febbraio.

Francesca Matacena

This entry was posted in CIMP story. Bookmark the permalink.

Comments are closed.