La Carte da gioco di Rossini

Ideate e progettate dagli Studenti in occasione del 150° celebrazioni rossiniane

Concorso di Idee CIMP | Rossinimania

ricci-matteo-il-sindaco-di-pesaro-e-francesca-matacena-direttore-artistico-di-rossinimania

Il Sindaco del Comune di Pesaro Matteo Ricci e Francesca Matacena Direttore Artistico del CIMP

Un’altra coinvolgente creazione RossiniMania – ci racconta Francesca Matacena Direttore Artistico del Concorso Città di Pesaro – le Carte da Gioco disegnate dai giovani della città a sostegno dei giovani musicisti di tutto il mondo. “Avevamo presentato in anteprima i Bozzetti in una mostra espositiva in occasione del non compleanno di Rossini a fine febbraio e questo ci ha permesso attraverso il fundraising promosso dall’associazione Age Pesaro di ricevere la donazione di Banca di Pesaro e di stampare i primi 400 mazzi da Gioco – continua la Matacena – che saranno distribuiti in una edizione tutta speciale dedicata alle celebrazioni del 150° anniversario della scomparsa del grande compositore pesarese”.

Il progetto è partito dalle classi della scuola secondaria di primo grado, dell’Istituto Comprensivo “Leopardi” di Pesaro: una ottantina di giovanissimi studenti hanno aderito con entusiasmo al Concorso di Idee promosso dal Concorso pesarese. I disegni dei giovanissimi ragazzi della Leopardi sono stati presi in carico dagli studenti del Liceo Artistico “Mengaroni” per gli adattamenti grafici. Sono nati cosi 2 mazzi di carte da gioco da 40 carte tipiche carte italiane denominate “piacentine”.

Un mazzo di carte più colorato adatto ai più piccoli con 4 semi diversi ispirati a 4 opere capolavori immortali del genio rossiniano: Il. Turco in Italia, la Gazza Ladra, la Cenerentola e il Barbiere di Siviglia. Un altro mazzo invece è invece monitematico tutto dedicato al “Tell” ultima delle opere del repertorio del compositore prima del suo ritiro.

Le carte sono state adottate da Age Pesaro e si possono trovare da tipico.tips a Pesaro in via Rossini. Il progetto sostiene i giovani musicisti vincitori del concorso che arrivano da tutto il mondo per cimentarsi con il grande repertorio di Gioachino Rossini. Age Pesaro in linea con la propria mission statutaria, destinerà una donazione alle scuole coinvolte, per potenziare i lavoratori artistici e musicali.

Le carte saranno in braille su richiesta grazie al paternariato con UICI di Pesaro.

Alla conferenza stampasono intervenuti:

Matteo Ricci, Sindaco del Comune di Pesaro e Daniele Vimini, Assessore alla Bellezza e Vivacità del Comune di Pesaro, Gianfranco Mariotti, Presidente della Commissione Speciale 150° Rossini, i Rappresentanti di Banca di Pesaro, Elisabetta Giorgi, Presidente Age Pesaro onlus, le docenti delle scuole Elena Avanzi, dell’ Istituto Comprensivo Leopardi e Isabella Galeazzi, del Liceo d’Arte Mengaroni di Pesaro
Emilio Brunetti, per l’Associazione UICI Pesaro, Marco Perugini, per tipico.tips.

Una nuova sfida “la musica che si ascolta con gli occhi” aspetta le scuole di Pesaro. Durante la conferenza stampa, saranno anticipati infatti i progetti RossiniMania già in itinere per il 2019. E per questo sono stati invitati a partecipare: le public-private partnership di RossiniMania del CIMP.

 

invito-7-agosto-2018

mela-tell

This entry was posted in CIMP story. Bookmark the permalink.

Comments are closed.